Una nuova interpellanza sull'informazione da e per il Grigionitaliano
Silva Semadeni interroga ancora una volta il Consiglio federale

SemadeniSilvaRafforzare l’ANR in favore della comprensione tra le comunità linguistiche del Cantone dei Grigioni? Questo è quanto propone una nuova interpellanza presentata dall'onorevole Silva Semadeni all'attenzione del Consiglio federale.

 

La Pgi pubblica di seguito il comunicato stampa inoltrato da infoGrigione, l'Associazione grigione per la promozione dell'informazione di lingua italiana:

Nella sessione autunnale del Parlamento, l’on. Silva Semadeni ha presentato al Consiglio federale un’interrogazione scritta sulla situazione dell’informazione nel Cantone dei Grigioni, nello specifico per e dal Grigionitaliano. A questo riguardo l’atto parlamentare ha rilevato due gravi carenze: anzitutto si constata che ai media grigionitaliani manca, eccezion fatta della redazione regionale della RSI e dei comunicati dell’Amministrazione cantonale, una base d’informazione elaborata in lingua italiana a riguardo dell’attualità politica, economica e culturale di rilevanza cantonale; parallelamente si osserva anche che, a loro volta, i media tedescofoni e romanciofoni non dispongono di informazioni circa l’attualità e la realtà delle regioni grigionitaliane.

Tali carenze nuocciono gravemente e in maniera reciproca alla comprensione tra le comunità linguistiche del nostro Cantone (ne è un esempio lampante l’iniziativa popolare che intende abolire l’insegnamento dell’italiano nelle scuole elementari del Grigioni tedescofono).

In un rapporto pubblicato all’inizio di settembre, la Commissione federale dei media si è soffermata sull’aspetto dello scambio d’informazioni tra le regioni linguistiche, individuando in esso uno dei principali mezzi tramite cui rafforzare la comprensione tra le comunità linguistiche nazionali. La stessa Commissione federale dei media ha dunque auspicato un potenziamento dell’Agenzia Telegrafica Svizzera allo scopo di sostenere i media nello svolgimento di questa essenziale funzione.

Alla fine del mese di maggio, inoltre, anche il Consiglio d’Europa si è pronunciato in materia di promozione dei media invitando specificamente il nostro Paese a supportare attivamente i media che si rivolgono alle minoranze linguistiche nazionali, vale a dire quella italofona e quella romanciofona.

Tuttavia, mentre la comunità di lingua romancia – grazie all’ANR – dispone già da tempo di un’agenzia che fornisce notizie a svariati media, la minoranza grigione di lingua italiana non dispone di un analogo servizio.

Nella sua interrogazione la Consigliera nazionale Semadeni ha perciò invitato il Consiglio federale a chiarire i modi con cui intende rispondere nei fatti alle raccomandazioni formulate dal Consiglio d’Europa, sondando in particolar modo la disponibilità dell’Esecutivo federale ad ampliare il mandato di prestazione dell’Agentura da Novitads Rumantschas (o dell’ATS) in favore dell’informazione per e dal Grigionitaliano.

infoGrigione sostiene con convinzione l’iniziativa dell’on. Semadeni, in particolare la proposta di ampliare – premesso un corrispettivo aumento delle risorse a sua disposizione – il mandato di prestazione dell’ANR.
infoGrigione auspica inoltre che queste misure vengano sostenute e prese ad esempio anche dai responsabili politici a livello cantonale, ricordando che la stessa Associazione è dovuta recentemente intervenire presso il Governo cantonale per chiedere spiegazioni circa le conoscenze linguistiche richieste nel bando di concorso dell’addetto stampa presso la Cancelleria dello Stato.

Qui il testo integrale dell'interpellanza Semadeni e la risposta del Consiglio federale.


Per informazioni ulteriori prego rivolgersi al presidente di infoGrigione, sig. Danilo Nussio: danilo@nussio.ch, 079 349 33 20.

 

 

 

Calendario eventi


Diamo voce ai volontari

RemoTosioCitazione
Remo Tosio

La Pgi è importante perché...

si impegna a tener viva l'entità grigionitaliana!