Alberto Giacometti. A casa
Stampa, Museo Ciäsa Granda e Atelier Giacometti, 5 giugno - 16 ottobre 2016

Giacometti

La prima mostra di opere di Alberto Giacometti organizzata in Bregaglia, nella sua terra natia, a cinquant'anni dalla scomparsa del grande artista. La mostra sarà aperta da domenica 5 giugno (vernice: sabato 4 giugno, ore 16.30) a domenica 16 ottobre.


L'esposizione, curata da Beat Stutzer, si concentra sulle sculture e i dipinti che vennero realizzati durante le quasi annuali visite di Giacometti alla terra in cui era nato.

Anche se Parigi fu dal 1922 il centro del suo lavoro e della sua vita, Giacometti ebbe in Bregaglia degli importanti impulsi artistici. Le opere in mostra fanno rivivere l'intimità dell'atelier paterno, la cornice paesaggistica, gli interni familiari e le persone ritratte, con le quali si intrecciano ricordi di ogni tipo.

Le pregiate opere, in parte esposte al pubblico per la prima volta, provengono da musei e collezioni private e trasmettono alcuni aspetti culturali importanti per la valle, e pertanto in linea con l'aura del luogo.

Quale omaggio al fotografo Ernst Scheidegger, scomparso durante lo scorso mese di febbraio, sarà anche possibile vedere una serie di scatti che mostrano l'artista al lavoro nell'Atelier e in paese e che contribuiscono alla comprensione di Giacometti come uomo e artista. Soprattutto, le opere di Giacometti sono in dialogo stretto con gli spazi dell'Atelier, recentemente restituito alle sue originali proporzioni. L'emozionante spazio si carica attraverso due installazioni sonore di Corsin Vogel di una ulteriore dimensione: Alberto Giacometti è come presente visualmente e con la sua voce.

La mostra è aperta dal martedì alla domenica, dalle ore 11 alle ore 17. Chiuso il lunedì. L'atelier sarà invece visitabile, solo accompagnati, negli stessi giorni alle ore 11.15, 14.00 e 16.00.

Informazioni: bregaglia@pgi.ch / Tel. +41 (0)81 822 17 11 (Maurizio Zucchi)


Immagine di copertina: Servizio fotografico: Venezia, 1962. Agenda di Paolo Monti, Foto Leica 1 / 1-51 verde, 1-110 nera (1958-1963), presso Archivio Paolo Monti, Milano.

 

Calendario eventi


Diamo voce ai volontari

RemoTosioCitazione
Remo Tosio

La Pgi è importante perché...

si impegna a tener viva l'entità grigionitaliana!