Atelier con la scrittrice Anna Felder
Coira, sala Marsöl, sabato 11 marzo 2017, ore 09:30 - 10:30

felder

Ci sarà anche un atelier sul romanzo La disdetta di Anna Felder tra gli eventi della manifestazione letteraria «4+1 translatar tradurre übersetzen traduire», che dopo l’edizione del 2010 torna per la seconda volta nella capitale grigione, in collaborazione con la Pgi Coira.

Il piccolo gioiello letterario della scrittrice di origine luganese diventa oggetto di un interessante dibattito che avrà luogo sabato 11 marzo alle ore 09.30, presso la sala Marsöl a Coira, nell’ambito della manifestazione letteraria internazionale giunta alla sua quinta edizione.

Sulla base dell’assunto che la traduzione ha il merito di spianare la strada alla comprensione e costruire ponti, la Collana ch, progetto della Fondazione ch per la collaborazione confederale in collaborazione con alcune organizzazioni partner, tra cui la Pgi, organizza ogni due anni la manifestazione 4+1, incentrata sulla traduzione come forma d’arte e mestiere artigianale. Si tratta di un evento dedicato alla traduzione letteraria tra le quattro lingue nazionali svizzere e una lingua ospite. L’edizione 2017 darà ampio spazio al romeno, sulla base degli stretti nessi letterari tra questa lingua e la regione romancia. Per due giorni le traduzioni diventano protagoniste assolute di letture, dibattiti e appassionanti confronti sul tema.

Un programma ricco nel quale si inserisce l’atelier sul romanzo della scrittrice Anna Felder, organizzato in collaborazione con la Pgi Coira. L’opera racconta un microcosmo domestico visto con gli occhi di un gatto, che, a quarant’anni dall’uscita italiana, cambia lingua grazie alla traduzione francese. Un’esperienza creativa affascinante e non priva di sorprese che ruoterà intorno all’incontro tra l’autrice e Florence Courriol, che si è occupata della traduzione francese dell’opera. L'incontro sarà moderato da Yari Bernasconi, autore di poesia e critico letterario.

Foto © Yvonne Böhler

Ulteriori informazioni: coira@pgi.ch, http://www.chstiftung.ch/it/collana-ch/41/

Locandina atelier Anna Felder

 

 

Calendario eventi


Diamo voce ai volontari

SilviaKatoCitazione
Silvia Kato-Bondolfi

Per me la Pgi è importante perché…

mi permette di mantenere i legami culturali con le mie radici.