Pro Grigioni Italiano

Valposchiavo
Al Dialètt in Plaza - Ricerche, poesie e canzoni
Poschiavo, Casa Torre e Piazza comunale, 5 agosto 2017, ore 15.00 e ore 20.15

poschiavoIl 5 agosto 2017 Poschiavo ospiterà una giornata sul dialetto, organizzata dalla Pgi. Tre sono gli eventi in programma: si parte nel pomeriggio con un convegno nel quale saranno esposte tre ricerche, si prosegue la sera con la lettura dal vivo di poesie e si conclude con il concerto del cantautore Marco Zappa.

Parlato quotidianamente all'interno delle famiglie e fra amici, il dialetto fa parte della cultura linguistica di un territorio. Anche se si dovrebbe riferirsi al dialetto come idioma o varietà linguistica, esso si può considerare in vari modi vezzeggiativi come la lingua degli affetti, la lingua dell'infanzia, o la "lingua mamma". Nonostante la massificazione mediatica che predilige le lingue ufficiali sul piano comunicativo, la scomparsa di lavori e abitudini che getta nell'oblio una determinata terminologia settoriale, la costante contaminazione linguistica con le lingue locali e straniere, i dialetti delle zone montane hanno mantenuto diversi aspetti caratterizzanti. Queste peculiarità fonetiche, morfosintattiche, lessicali, proverbiali, ecc. determinano ai giorni nostri la ricchezza dei dialetti dal punto di vista storico-linguistico e culturale.

La giornata quindi si propone di scoprire e approfondire le varietà dialettali della Valposchiavo, della Valtellina e della Svizzera italiana, grazie alla presentazione di alcuni studi che ne svelano le particolarità, all'ascolto e comprensione di suoni vocali e parole che la forma della poesia riesce a esprimere al meglio e che la forma canzone riesce a intensificare a livello emotivo grazie alla musica. Il dialetto si tutela anche grazie alla conoscenza. Siete quindi tutti invitati ai diversi appuntamenti in programma.


Pomeriggio, ore 15.00
Poschiavo, Casa Torre
Tavola rotonda – La ricchezza dei dialetti

Il dialetto poschiavino nel suo isolamento geografico ha mantenuto molti aspetti conservativi nel corso del tempo che tuttora – con qualche difficoltà nelle generazioni più giovani – rimangono. La Valposchiavo è un bacino lessicografico straordinario, come illustrerà la collaboratrice scientifica del Centro di dialettologia e di etnografia, Giovanna Ceccarelli. Si scopriranno, grazie a una dozzina di proverbi meteorologici, quali sono le caratteristiche peculiari del dialetto di Poschiavo; inoltre, si prenderanno in esame alcune parole tipiche dei dialetti della Valposchiavo (hapax) per affrontare poi una manciata di voci apparentemente solo poschiavine: in realtà, a una disamina più approfondita questi termini risulteranno essere attestati anche al di fuori dei confini nazionali. Questi brevi spunti offriranno l'occasione per una riflessione sull'attività lessicografica e sulla necessità di abbinare a questo tipo di studi l'indagine etimologica.

Il dialetto di Poschiavo si caratterizza anche per un fenomeno sociolinguistico veramente particolare. Infatti, sussistono delle differenze lessicali tra il dialetto dei cattolici e quello dei riformati del Borgo, come dimostrerà la ricerca dello studioso locale Simone Pellicioli. Se ora queste differenze si stanno pian piano annullando, una volta erano particolarmente sentite all'interno della popolazione e facevano di Poschiavo un caso particolare nei Grigioni e nella Svizzera italiana.

I dialetti alpini hanno una peculiarità in comune che li differenzia da altri dialetti o dalla lingua italiana. Si tratta della deissi ambientale, fenomeno che sarà illustrato da Michele Prandi, direttore del Dipartimento di Lingue e Culture Moderne dell'Università di Genova. Esiste una deissi soggettiva - l'atto di mostrare punti nello spazio a partire dalla posizione del soggetto: per esempio qui, là - che «si irradia dall'individuo e dalla sua posizione mobile», fenomeno delle grandi lingue. Ed esiste la deissi ambientale, caratteristica dei dialetti alpini, che «non è più centrata sull'individuo, ma si irradia a partire da un'origine condivisa dall'intera comunità, non mobile ma stabile, ancorata nella geografia del territorio e nella grammatica della lingua» (Qgi, III, 2011): per es. Vac inta a San Carlu: S. Carlo è «dentro» rispetto a Poschiavo. Lo studio di Prandi confronta dialetti che spaziano dal Piemonte al Ticino e all'Alto Adige. Dal confronto risulta che i dialetti della Valposchiavo e della Valtellina, insieme al ladino di Badia, sono quelli che hanno mantenuto nel modo più fedele il repertorio degli strumenti linguistici dell'orientamento ambientale.

Sera, ore 20.15
Poschiavo, Piazza comunale
La Us dal Dialètt – Lettura di poesie dialettali

Se il dialetto continua a vivere nelle conversazioni quotidiane, a livello letterario la poesia sembra tutt'oggi la forma ideale utilizzata per esprimere l'idioma del proprio paese in scrittura. Proponiamo quindi nella rassegna la lettura di poesie dialettali al grande pubblico. Saliranno sul palco della piazza a presentare e leggere i propri componimenti Elisabetta Pruneri di Grosio e Roberto Nussio di Brusio, che annualmente partecipano al "Concorso di poesia dialettale per la Provincia di Sondrio, Valposchiavo e Bregaglia", con ottimi risultati.

Sera, ore 21.00
Poschiavo, Piazza comunale
PuntEBarrier – Concerto di Marco Zappa & Friends

Cinquanta sono gli anni d'attività dedicata alla musica del cantautore bellinzonese Marco Zappa che per segnare questo traguardo ha registrato un disco «PuntEBarrier» con 18 brani inediti, in parte in italiano, in parte in dialetto. A Poschiavo, una delle tappe della tournée europea, Zappa con i suoi musicisti presenterà canzoni del nuovo album e un repertorio indirizzato in maniera particolare alle composizioni dialettali.


Programma in breve

Casa Torre, ore 15.00
Tavola rotonda – La ricchezza dei dialetti

Il dialetto di Poschiavo attraverso i proverbi meteorologici (Giovanna Ceccarelli)

Il pru e il pra - Varietà dialettali nella società poschiavina (Simone Pellicioli)

Una specificità dei dialetti alpini: il rapporto con lo spazio e la sua grammatica (Michele Prandi)

Piazza comunale, ore 20.15 
La Us dal Dialètt - Lettura di poesie dialettali
Componimenti di Elisabetta Pruneri e Roberto Nussio

Piazza comunale, ore 21.00 
Concerto PuntEBarrier – Marco Zappa & Friends

Scarica la locandina


In caso di brutto tempo gli eventi serali si svolgeranno all'interno di Casa Torre, edificio storico adiacente alla piazza di Poschiavo, agli stessi orari.

Al Dialètt in Plaza gode del sostegno di: Promozione della Cultura Cantone dei Grigioni, Promozione della Cultura Comune di Poschiavo, Repower e Banca UBS.

 

 

 

 

Calendario eventi


Diamo voce ai volontari

LuigiMenghini12
Luigi Menghini

La Pgi è …

un sogno che deve continuare.